Quale futuro per i produttori di latte in Italia?

Quale futuro per i produttori di latte in Italia?

... durante i trenta anni del regime delle quote latte, i produttori latte hanno subito una vera e propria decimazione (da 350 ... PDF 5HJJLR (PLOLD aprile 2013 ... .000 a 35.000 circa); le vacche da latte sono state dimezzate (da 3 circa 1,5 milioni di capi); mentre nel pari periodo il latte prodotto è aumentato (da 10,1 a 10,8 milioni di tonnellate). Quale futuro per i produttori di latte in Italia Il peso delle forme di integrazione del reddito sul prodotto netto dell'agricoltura... Scorrere verso l'alto Quale futuro può avere il sistema produttivo basato su aziende con centinaia o migliaia di vacch ... Quale futuro per i produttori di latte in Italia ... ... ... Scorrere verso l'alto Quale futuro può avere il sistema produttivo basato su aziende con centinaia o migliaia di vacche da latte e la presenza sempre più rilevante di investitori esterni, che determina la chiusura di 500 aziende all'anno? Questa la domanda posta all'incontro della Future Farmers of America a Madison, Wisconsin. Il motto dell'Associazione fondata nel 1928 per … Menghi, quale futuro prevede per i produttori latte italiani? L'agroalimentare è una […] Introduzione A grandi linee e secondo i dati disponibili, in Italia, durante i trenta anni del regime delle quote latte, i produttori latte hanno subito una vera e propria decimazione (da 350.000 a 35.000 circa); le vacche da latte sono state dimezzate (da 3 circa 1,5 milioni di capi); mentre nel pari ... Quale futuro per i produttori di latte in Italia? I possibili scenari Il progetto Innovalatte 2030 PROGRAMMA Ore 9,45 Registrazione dei partecipanti Ore 10,00 Saluto di apertura Graziano SALSI - Consorzio Formaggio Parmigiano Reggiano Introduce e modera Giancarlo CARGIOLI - Responsabile Servizio Ricerca Innovazione e Promozione La Zootecnica group S.p.A ha organizzato il 23 Marzo presso il Polo Universitario di Lodi, in collaborazione con Ruminantia® e la Farm Consulting S.r.L, un workshop in cui sono stati approfonditi alcuni aspetti fondamentali per il futuro dell'allevamento della bovina da latte in Italia. Il Dott. Alessandro Fantini si è posto la domanda se esiste un futuro Quale futuro per il latte mugellano? La scorsa settimana il Sole 24 ore e lunedi Affarri e Finanza di Repubblica riportavano la notizia di una trattativa in corso fra la Centrale del Latte di Torino e Newlat Food gruppo internazionale con un fatturato di 321 milioni di euro, 10 stabilimenti in Italia e uno in Germania che controlla marchi importanti come Buitoni, Giglio, Polenghi, Valverde ... Cosa sta succedendo nel mercato del latte e quale futuro per il Mugello? La Cia Toscana Centro con un comunicato del vicepresidente Legnaioli lancia l'allarme sul futuro della Mukki passata ora, insieme alla Centrale del Latte d'Italia, sotto il controllo della Newlat Food della famiglia Mastrolia che controlla anche Buitoni, Giglio, Polenghi e altri marchi del settore agroalimentare con ... Convegno:Quale futuro per i produttori di latte in Italia? I possibili scenari.Il progetto Innovalatte 2030 Latte italiano: i marchi promossi. Nell'indagine non è stato preso in considerazione né il prezzo, né l'origine del latte. Le marche che non contengono nessun tipo di sostanza, che sia ... Quale futuro per il latte italiano dopo le "Quote latte"? Ne parliamo con il Presidente degli allevatori veneti FABIO CURTO E' difficile capire le "regole" di un mercato che si basa sullo sfruttamento d...

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
DIMENSIONE
8,58 MB
NOME DEL FILE
Quale futuro per i produttori di latte in Italia?.pdf

DESCRIZIONE

Il Settore economia del Centro Ricerche Produzioni Animali - C.R.P.A. S.p.A. fotografa la situazione economica delle aziende da latte, dall'Emilia-Romagna, fino a collaborare con organizzazioni del settore a livello mondiale, in particolate l'IFCN (International Farm Net Comparison on Dairy) e l'EDF (European Dairy Farmers). Dalle analisi annuali di monitoraggio della situazione esistente, con il progetto Innovalatte2030 si è analizzato gli scenari futuri di questo settore. La domanda scaturiva dall'osservazione di una tendenza preoccupante: nella campagna lattiero-casearia 2003/2004, quando AGEA istituì il registro pubblico delle quote latte, venivano consegnati ai primi acquirenti circa 10,8 milioni di tonnellate di latte prodotto da circa 61.000 allevatori. Nella campagna 2011/2012 la produzione era invariata, ma il numero di stalle era sceso a 37.000 unità. Analogo fenomeno si è registrato in Emilia-Romagna, dove nemmeno la specializzazione verso un formaggio di qualità DOP come il Parmigiano Reggiano è riuscita ad arginare l'emorragia di allevamenti. Dal 2000 al 2010, le aziende sono passate da 4.790 a 3.800, mentre la produzione si è mantenuta tra 1,7 e 1,8 milioni di tonnellate di latte. Il progetto Innovalatte2030 è stato finanziato dalla Regione Emilia-Romagna insieme al partner industriale InterPuls ed è stato svolto dal CRPA in collaborazione con la Fondazione Rosselli di Torino, l'Università di Bologna (DIPROVAL) e l'Università olandese di Wageningen.

Ti piacerebbe leggere il libro?Quale futuro per i produttori di latte in Italia? in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore . Leggere Quale futuro per i produttori di latte in Italia? Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI