La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal «Convivio» al «De vulgari eloquentia»

La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal «Convivio» al «De vulgari eloquentia» - Alessandro Raffi | Jonathanterrington.com

...tia» libro Raffi Alessandro edizioni Rubbettino collana Iride , 2004 Scopri le ultime uscite e tutti gli altri libri scritti da Alessandro Raffi ... La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal ... ... . Il De Vulgari Eloquentia viene avviato poco dopo l'interruzione del Convivio. Anche quest' opera rimase incompiuta forse per lasciare spazio alla composizione della Commedia.. Già dal titolo si può ben capire la rivoluzionarietà dell'opera. Infatti esso è una sorta di ossimoro, cioè mentre in contrapposizione l'eloquenza, cioè l'arte oratoria propria dei dotti, con il volgare ... Studiosi diversi hanno proposto diverse datazioni. Per il Convivio e il De vulgari eloquentia gli anni 1304-1307, per la Monarchia gli anni 1 ... La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal ... ... ... Studiosi diversi hanno proposto diverse datazioni. Per il Convivio e il De vulgari eloquentia gli anni 1304-1307, per la Monarchia gli anni 1310-1313. De vulgari eloquentia. Il De vulgari eloquentia è un trattato sulla lingua volgare italiana. Al tempo di Dante il volgare era utilizzato ancora poco e perlopiù come lingua parlata. La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal «Convivio» al «De vulgari eloquentia» on Amazon.com. *FREE* shipping on qualifying offers. Libri di alessandro-raffi: tutti i titoli e le novità in vendita online a prezzi scontati su IBS. DANTE E L'ALLEGORIA. Tavola Rotonda tra Filosofi e Dantisti. Alessandro Raffi, Allegoria e anagogia in Dante. LECTURA DANTIS LUNIGIANESE. Alessandro Raffi, La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal «Convivio» al «De vulgari eloquentia» , Rubettino, 2004 Ineffabilità, retorica e narrativa nella 'Commedia' di Dante, Ravenna, Longo, 2002] e da Alessandro Raffi [La gloria del volgare - Ontologia e semiotica in Dante dal 'Convivio' al 'De vulgari eloquentia', Soveria Mannelli, Rubbettino Editore, 2004]. A. RAFFI, La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal "Convivio" al " De vulgari eloquentia", Soveria Mannelli, Rubbettino 2004 Modalità di esame Dante, però, sostiene che, per diventare una lingua in grado di trattare argomenti importanti e non più solo la lingua parlata dal popolo, il volgare deve avere alcune importanti caratteristiche: essere illustre, cioè capace di dare fama e nobiltà ("lustro") a chi lo usa nella scrittura; cardinale, cioè punto di riferimento per tutti gli altri dialetti, che devono ruotare intorno a ......

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Alessandro Raffi
DIMENSIONE
9,46 MB
NOME DEL FILE
La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal «Convivio» al «De vulgari eloquentia».pdf

DESCRIZIONE

Frutto di una ricerca sui due trattati incompiuti, in cui Dante elabora i temi filosofici destinati a confluire nella Commedia, questo volume analizza i testi e le fonti, ricostruendo il dialogo sotterraneo che unisce le due opere, considerandole momenti complementari di un medesimo laboratorio speculativo. La contaminazione tra aristotelismo e metafisica della luce permette a Dante di sviluppare una serie di variazioni sul tema della nobltà dell'uomo che sfocia nell'esaltazione del volgare, lingua gloriosa in cui si celebra una sorta di redenzione poetica dell'umanità. Emerge così l'immagine di un Dante che si confronta con le tradizioni di pensiero più varie dalla gnoseologia di Avicenna alla mistica di Bonaventura, finoalle dottrine cabalistiche.

Ti piacerebbe leggere il libro?La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal «Convivio» al «De vulgari eloquentia» in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Alessandro Raffi. Leggere La gloria del volgare. Ontologia e semiotica in Dante dal «Convivio» al «De vulgari eloquentia» Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI