Il suono per il cinema. Elementi per l'analisi e la progettazione della materia sonora nell'audiovisivo

Il suono per il cinema. Elementi per l'analisi e la progettazione della materia sonora nell'audiovisivo - Massimo Mariani | Jonathanterrington.com

...hi e sibili, fruscii e dolci melodie, parole urlate o appena sussurrate: tanti, tantissimi, e radicalmente diversi tra loro sono i suoni che ogni giorno arrivano al nostro orecchio ... Libri universitari e professionali novità e ultime uscite ... ... . Puri, armonici e inarmonici, di intensità variabile da pochi decibel a più di cento, i suoni possono combinarsi tra loro, sovrapporsi, riflettersi, diffrangersi e ... teristiche temporali e spettrali del suono, cioè dell'evoluzione temporale dei parametri spettrali del segnale. Per arrivare a comprendere il significato della STFT verranno richiamati alcuni elementi teorici della trasformata di Fourier. A partire dalla serie di Fourier, definita per se ... Il suono nel cinema: l'arte della colonna sonora dei film ... ... . Per arrivare a comprendere il significato della STFT verranno richiamati alcuni elementi teorici della trasformata di Fourier. A partire dalla serie di Fourier, definita per segnali analogici, Pubblichiamo due estratti da Paola Valentini, Il suono nel cinema. Storia, teoria e tecniche, Venezia, Marsilio, 2006 Dal capitolo Il passaggio al cinema sonoro pp. 23-26: 1.2. IL PASSAGGIO AL SONORO Nonostante la sala e il film del cinema muto risuonassero fin dalle origini rumorosamente, è con la fine degli anni venti che il cinema si converte definitivamente al suono. Ora dobbiamo fare l'analisi di Fourier di questo segnale. Esso, infatti, è formato dalla somma di due frequenze distinte, corrispondenti alle oscillazioni dei due diapason. L'analisi di Fourier, quindi, deve poter scomporre il suono e dirci quali sono le sue componenti. Per far ciò scegliamo, dal menu Analisys, Signal Processing --> FFT. Il cinema (dal greco antico κίνημα, -τος "movimento") è l'insieme delle arti, delle tecniche e delle attività industriali e distributive che producono come risultato commerciale un film.Nella sua accezione più ampia la cinematografia è l'insieme dei film che, nel loro complesso, rappresentano un'espressione artistica che spazia dalla fantasia, all'informazione, alla divulgazione ... Kubrick facit saltus - Analisi degli elementi sonori e proposta di interpretazione delle relazioni suono/immagine nel cinema di Stanley Kubrick La tesi L'autore L'elemento che modifica o fa variare le caratteristiche della sorgente sonora è l'ambiente, per cui lo studio della propagazione dell'energia sonora nell'am-biente è basilare, proprio per correggere i difetti oppure sfruttarli. Quando l'onda di pressione sonora, in un ambiente chiuso, arriva su una pare - te, genera un triplice ... Il suono nel cinema. Storia, teoria e tecniche, Libro di Paola Valentini. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Marsilio, collana Elementi, brossura, data pubblicazione aprile 2006, 9788831787512. Il suono è la sensazione uditiva prodotta dalle vibrazioni regolari dei corpi elastici. Il suono quindi ha innanzitutto bisogno di un mezzo materiale in cui propagarsi.I corpi elastici comunemente usati per la produzione del suono sono : corde , lamine membrane e aria. Suono fuori campo : nel cinema è il suono acusmatico rispetto a quanto viene mostrato nel piano. Suono in , la sorgente appare nell'immagine, Suono off La sorgente non solo è assente , ma è anche non diegetica , come le voci di commento e le narrazioni. Il tema è legato comunque alla visione , è un prodotto della visione. Nel secondo capitolo si affronta il suono nel cinema moderno avvalendosi di una descrizione più particolareggiata ed espressiva dei sistemi di produzione e riproduzione sonora. È sull'onda del secondo conflitto mondiale, a cavallo della metà del XX secolo, che il sonoro nel cinema si evolve con la consapevolezza di uno strumento d'integrazione più verosimile e maggiormente sensazionale. Nel cinema, come nei cortometraggi, un personaggio molto importante per avere un prodotto finito ben realizzato è quello del Tecnico del Suono.Nei titoli di coda leggiamo sempre parole come: Microfinista e Fonico di presa diretta (che, nelle riprese dei nostri cortometraggi sono quasi sempre la stessa persona). E' colui che, a secondo delle necessità e possibilità, deve microfonare gli ... Produzione audiovisiva : i migliori prodotti di resina, dettagli, mano. Il nostro confronto di produzione audiovisiva, aggiornato mensilmente (l'ultima data è maggio 2020), vi aiuterà a scegliere il prodotto pi...

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Massimo Mariani
DIMENSIONE
7,24 MB
NOME DEL FILE
Il suono per il cinema. Elementi per l'analisi e la progettazione della materia sonora nell'audiovisivo.pdf

DESCRIZIONE

Montaggio del suono, sound design, composizione, consulenza e produzione musicale e mixaggio sono tessere diverse di un unico mosaico con una sola funzione espressiva: far affiorare e consolidare la tensione emotiva di un audiovisivo, coniugando le esperienze percettive di ascolto e vista. Occuparsi di suono e musica per un film significa adoperarsi per mettere in contatto mondi paralleli. L'approccio è artigianale. Si opera essenzialmente nel dominio subliminale combinando creatività, tecnica e tecnologia. La materia prima è il suono. Certo, non il suono puro, non la musica assoluta. C'è un partner importante col quale misurarsi e interagire: le immagini, appunto. Il sound designer è colui che, riferendo e confrontandosi con le altre figure chiave della filiera, presiede alla struttura complessiva del concetto sonoro, al colore aurale del film.

Ti piacerebbe leggere il libro?Il suono per il cinema. Elementi per l'analisi e la progettazione della materia sonora nell'audiovisivo in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Massimo Mariani. Leggere Il suono per il cinema. Elementi per l'analisi e la progettazione della materia sonora nell'audiovisivo Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI